Progetti POR FESR

MADCROW (Marine Data Crowdsourcing)

 

Transpobank S.r.l. è Capofila di MADCROW (Marine Data Crowdsourcing), progetto di ricerca e sviluppo nell’ambito delle Tecnologie Marittime, cofinanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale. Le attività del progetto rientrano in una delle priorità del Programma Operativo Regionale, Obiettivo «Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione» 2014-2020 ovvero l’Asse 1 – “Rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione”, Azione 1.3 – “Sostegno alle attività collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi”.

 

I monitoraggi in ambiente marino sono lenti e molto costosi, circoscritti nello spazio e nel tempo, ma soprattutto focalizzati su problemi o ambiti specifici, ed a questi restano spesso confinati. Con gli attuali modelli di rilevamento, acquisire misurazioni contemporanee di molteplici parametri, con elevata frequenza ed in aree diverse, è logisticamente difficile ed economicamente non sostenibile; ma solo grazie a questo tipo di analisi ed attraverso grandi quantità di dati in tempo reale è possibile comprendere approfonditamente le dinamiche generali e lo stato dei mari. Si rende perciò necessario un nuovo e più efficiente paradigma di campionamento, che sta proprio alla base del progetto MaDCrow, avviato il 10 aprile 2017, e che propone la creazione di un’innovativa infrastruttura di raccolta, integrazione e disseminazione di dati marini basata sul crowdsourcing.

I dati saranno quindi acquisiti da black box multi parametriche installate su imbarcazioni e piattaforme di registrazione, dotate di numerosi sensori (temperatura, salinità, pH ed altro), che trasmetteranno i dati a terra utilizzando reti wireless, 3-4G oppure satellitari nelle aree non coperte dalle prime. Un altro importante elemento di innovazione sta nell’acquisizione dei dati, che avverrà da parte di comuni cittadini, volontari nel ruolo di Citizen Scientist [con attività di Passive Sensing], da istituzioni pubbliche e private che renderanno a loro volta disponibili attraverso i propri mezzi navali/nautici, misurazioni che andranno ad alimentare un’architettura appositamente sviluppata per la gestione ottimizzata di dati eterogenei e distribuiti in modo non regolare. I dati saranno convogliati in un’architettura cloud-based, elaborati in sistemi di supporto decisionale e resi disponibili a tutti, in modo aperto ed interoperabile con altri sistemi nazionali ed internazionali di condivisione dati già esistenti, rispettando quanto previsto dalle direttive Europee e normative nazionali in fatto di dati georeferenziati. Le informazioni così raccolte in tempo reale ed elaborate saranno utilizzabili attraverso applicazioni web orientate a svariate finalità, come ad esempio il monitoraggio ambientale, la pianificazione territoriale e la pesca, fino alle attività ricreative o alla balneazione. Sono anche previste applicazioni di tipo mobile per la fruizione e condivisione dei dati su una piattaforma social web-oriented dedicata sia ad operatori professionali, sia all’utenza generalista.

La piattaforma costituirà quindi un valido e concreto strumento per la divulgazione scientifica e per la gestione delle informazioni legate all’ecosistema marino (turismo, condivisione di politiche ambientali, sicurezza, ecc.), per raggiungere una “coscienza ambientale informata” orientata al monitoraggio, alla valutazione dello stato dell’ambiente e al coinvolgimento della cittadinanza alle eventuali politiche di salvaguardia del territorio.

 

DURATA DEL PROGETTO: 21 mesi

BUDGET: 1.499.391,99

PARTNER: Traspobank S.r.l (Capofila), OGS, Università degli Studi di Trieste, e Studio Peloso & Associati sas

 


Transpobank -> Facebook   Twitter-Stream

Questo sito utilizza i cookie per offrire un servizio migliore ed analizzare i contenuti più apprezzati dagli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Copyright © 2017 Transpobank s.r.l. - P. IVA 09382890151